La storia (1976/2017)

La storia comincia

La storia del Piccolo Teatro al Borgo comincia il 18 dicembre 1976 con l’inaugurazione del Teatrino omonimo al Borgo Scacciaventi n. 91. Questo, purtroppo, verrà lasciato per mancanza di agibilità, il 6 settembre 1980.

Per sei lunghi anni la Compagnia continua, anche se saltuariamente, a preparare commedie. Le prove si svolgono ora a casa di uno, ora di un altro socio. Gli spettacoli vengono rappresentati in locali di fortuna, ma soprattutto d’estate, all’aperto, inventandosi la formula del “Teatro Itinerante”.

Teatro il “Piccolo di Cava”

Nel 1986 S.E. Mons. Ferdinando Palatucci, Vescovo emerito di Cava de’ Tirreni, si dichiara disponibile a cedere i locali del refettorio dell’ex Seminario Diocesano. Parte così la realizzazione di un piccolo teatrino parrocchiale, con l’impegno di costituire una scuola di rela storia - inaugurazione teatro il piccolocitazione.

Ricorriamo naturalmente al Presidente dell’Azienda di Soggiorno. Le spese da affrontare sono fuori dalla portata dell’Associazione. Ancora una volta le aspettative non vengono deluse. Enrico Salsano realizza il secondo teatro cittadino. È una piccola sala, 131 posti a sedere, ma completa di poltroncine, palco, sipario e camerini. Inoltre dispone di una stanzetta adiacente adibita a Sede della Compagnia Teatrale.

Nasce l’A.C.C.A.

Il 10 settembre 1986 comincia la storia dell’ A.C.C.A. (Accademia Cavese di Cultura e Arte), scuola di Dizione e Recitazione. Partono i corsi triennali con Saggio/Spettacolo obbligatorio alla fine di ogni Anno Accademico.

Nel 1990 il parroco don Antonio Filoselli Presidente onorario dell’A.C.C.A. comunica una brutta notizia. Il nuovo Arcivescovo non è più disponibile a concedere l’uso continuato dei locali.

La sede associativa

Comincia così un periodo particolare e curioso per la vita dell’Associazione. La Compagnia Teatrale riscuote successi di pubblico e critica. Propone spettacoli in Italia ed all’estero. Partecipa a numerosi Festival Nazionali, meritando spesso il primo premio e vari riconoscimenti. Ma intanto, non possiede più una Sede per lo svolgimento della necessaria ed auspicata vita associativa.

Questa situazione dura fino al 1997. Il Comune di Cava, riconoscendo finalmente i meriti del P.T.B., assegna all’Associazione Culturale, con regolare contratto, una sede. Due locali presso la Scuola Elementare Don Bosco di piazza Mazzini. Questa viene trasformata a spese la storia - la sede - il palco scenicodel Gruppo, in Sede Sociale e Sala Prove.

La storia continua con un’ Assemblea straordinaria del 29 dicembre 1997, che stabilisce la ripresa ufficiale della vita associativa. Inoltre riaprono i Corsi di Dizione e Recitazione. Riprende anche l’attività recitativa che del resto, anche se a regime ridotto, non si era mai fermata.

Il Piccolo Teatro al Borgo conta oggi numerosi Soci, sostenitori ed estimatori; ed è orgoglioso di:

  • n.41 Anni di continuata attività (1976 / 2017);
  • n.   42 Spettacoli allestiti;
  • n, 864 Repliche effettuate
  • n.     2 Rappresentazioni in Belgio
  • n.     4 Rappresentazioni in Austria
  • n. 303 Rappresentazioni in Italia
  • n. 555 Rappresentazioni in Cava de’ Tirreni
  • n.   79 Saggi/Spettacoli dell’Accademia Cavese di Cultura e Arte
  • n. 135 Repliche dell’Accademia
  • n. 999 Totale Rappresentazioni
  • n.     3  ristampe Testi Teatrali: “Commedie per Gioco” – Il Teatro di Mimmo Venditti rappresentato dal P.T.B.
  • n.     1 Stampa: “Il Piccolo Teatro…1976 – Trent’anni e oltre – 2009 – …dal Borgo Scacciaventi al Teatro Olimpico di Vicenza”

Il Consiglio Direttivo