L’isola di Sancho

Autore: Manlio Santanelli

Adattamento: in due tempi di Mimmo Venditti

Regia: Mimmo Venditti

Luci: Bruno Rispoli

Sartoria: Anna Maria Venditti Rispoli

Musiche: Alfredo Capozzi

Personaggi e Interpreti:
Il Pretemedico, (in bilico tra scienza e fede) - Giovanni Falcone
Il Ministro: (genio della cospirazione) - Matteo Lambiase
Carluccio (figlio di nessuno) - Mauro Paolucci
Il Duca (afflitto dall'idea della morte) - Raffaele Santoro
La Duchessa (moglie, amante e madre) - Claudia Scermino
Sancho (pescatore di nome Santo) - Mimmo Venditti
Teresa (moglie di Sancho/Santo) - Anna Maria Venditti
Pasquella (figlia di Santo e Teresa) - Anna Rispoli

Data debutto: 5 aprile 2002

Numero Repliche: 11

Teatro debutto: A.M. Liceo Scientifico (Cava de' Tirreni)

La commedia:
Favola divertente ed amara, favola del passato che morde nel presente, favola antica dal sapore eterno, favola di un grande del Teatro moderno, Manlio Santanelli, giocata tra scene di teatro nel teatro e di continui scambi tra finzione e realtà.
Una giornata da leone di "Santo" ... un povero pescatore che, avendo chiesto ai nobili governanti un “posto” da ... Duca, viene nominato Governatore, ma di un isola che non c'è.
Santo, diventato Sancho, si lascia trasportare dall'orgasmo del potere, ma poi recupera i valori positivi della sua identità.
Uscirà di scena sconfitto e sognante, come spesso succede al popolo.
Si ride e molto tra scene di polemica attualità, con battute salaci sull'inettitudine della classe dirigente, sulle ingiustizie sociali, sui soprusi del potere, sulla distruzione dell'ambiente ... ma ... si ride amaro ... perché, forse, in ognuno di noi, batte un cuore da “Sancho”!

Considerazioni:
Avevo conosciuto Manlio Santanelli in occasione della prima di "Uscita d'emergenza" e, con la sfacciataggine che contraddistingue i teatranti, ne approfittai per chiedergli il permesso di mettere in scena una sua commedia.
Il grande autore, da buon meridionale, sorridendo rispose: "Ovviamente la risposta è affermativa, ma certamente vuoi chiedermi altro ...". "Infatti, maestro, - risposi - sono affascinato da "L'isola di Sancho" ... ma ... per usare la mia chiave di lettura ... avrei necessità di effettuare qualche intervento sul testo." - "E' chiaro che anche tu hai scritto qualcosa, mandami una tua commedia e ne riparleremo". Non ci fu bisogno di riparlarne. Avevo con me uno dei volumi pubblicati portato apposta per fargliene omaggio. Mi telefonò una settimana dopo e ... ne approfittai per invitarlo alla prima dello spettacolo che stavo già preparando da qualche mese. Combinazione volle che quella sera, il 7 aprile 2002, in sala ci fosse anche il Sindaco Messina che, come amava fare, si era presentato ed aveva anche pagato il biglietto. A fine spettacolo lo invitai sul palco, insieme all'autore. Manlio Santanelli ebbe parole di elogio per tutta la compagnia e, da teatrante di razza, costrinse l'avvocato Messina a promettere un vero Teatro. Le promesse fioccarono ... ma ... ancora una volta ... restarono solo promesse!

Tutti gli interpreti:
Rocco Alfano - Giusella De Maria - Giovanni Falcone - Matteo Lambiase - Mauro Paolucci - Daniela Picozzi - Anna Rispoli - Raffaele Santoro - Claudia Scermino - Anna Maria Venditti - Mimmo Venditti.

Città e teatri:
Cava de' Tirreni - Santa Maria del Rovo e Santa Lucia per il Teatro Itinerante
Oliveto Citra: Sele d'Oro Festival
Bolzano: Teatro Rainero
Laives: Teatro Aula Magna