Mostra e Rassegna Teatrale estiva terminano, ma non i festeggiamenti

Mostra e Rassegna Teatrale

Mostra e rassegna teatrale estiva sono giunti al termine. Sono stati 9 giorni intensi per noi. La mostra e rassegna teatrale - foto 01mostra, gli spettacoli da mettere in scena e le scenografie da sistemare di giorno in giorno. Sono stati 9 giorni di duro lavoro, ma pieni di soddisfazioni.

Ma la nostra più grande soddisfazione siete stati voi. I nostri amici, il nostro pubblico che ci ha seguito. Perché come non smetteremo mai di ripetere, la nostra forza ed il nostro sostegno siete voi! Voi che ci dimostrate il vostro affetto, continuandoci a seguirci da anni, o cominciando in questo momento. Il vostro sorriso, i vostri applausi, sono il nostro pane e la nostra energia per proseguire.mostra e rassegna teatrale - foto 03

Vedervi visitare la mostra, partecipare agli spettacoli, ci ha resi orgogliosi del lavoro svolto.

Nove giorni per la mostra e rassegna teatrale con sette spettacoli messi in scena. Questi ci hanno dato la possibilità di cominciare i nostri festeggiamenti. Infatti, questa è stata solo la prima parte. I nostri 40 anni non smetteremo di festeggiarli adesso.

mostra e rassegna teatrale - foto 02

A partire dai prossimi giorni, cominceremo già a lavorare sulla seconda parte del nostro lavoro. Prevediamo di arrivare a dicembre con molte novità da condividere con voi. Tutta la compagnia sta lavorando assiduamente per concludere come si deve i festeggiamenti di questi 40 anni.

Ovviamente, prima di concludere, non possiamo non ringraziaremostra e rassegna teatrale - foto 06 il sostegno del Comune di Cava de’ Tirreni. Sopratutto c’è da ringraziare i diretti interessati. Ci hanno aiutato a fare in modo che questi giorni fossero perfetti. Che questa mostra e rassegna avesse luogo nell’incantevole cornice del complesso Santa Maria del Rifugio.

La fortuna con l’effe maiuscola

COMUNICATO STAMPA
Con “LA FORTUNA CON L’EFFE MAIUSCOLA” – sabato 2 marzo ore 20,00 e domenica 3 marzo ore 19,00 – al “Piccolo di Cava” (ex Seminario) piazza Duomo Cava de’ Tirreni, continua con successo la Stagione Teatrale 2012/2013 “L’ALTRO TEATRO” omaggio ad Enrico Salsano, organizzata dal “Piccolo Teatro al Borgo.
La compagnia cavese diretta da Mimmo Venditti, al 37° anno di continuata attività, con la divertentissima commedia di Armando Curcio, ha raccolto premi ed applausi in oltre 70 città italiane, risultando Migliore Compagnia ai Festival Nazionali di Laives (BZ) – Gorizia e Macerata.
L’attuale ultimo allestimento, che vede in scena, oltre al regista, Maria Spatuzzi, Attilio Lambiase, Matteo Lambiase, Rosanna Di Domenico, Sabato Siani, Iolanda Lambiase, Raffaele Santoro e Giacomo Casaula, sarà replicato domenica 10 marzo p.v. al Circolo Unione di Pagani e domenica 14 aprile 2013 rappresenterà Cava de’ Tirreni alla prestigiosa Rassegna Nazionale di Latina al Teatro Moderno.
La commedia, scritta da Curcio nel 1942 per la Compagnia Umoristica i De Filippo, narra le disavventure di Giovanni Ruoppolo che, pur di vivere dignitosamente, s’è inventato un lavoro: procura qualunque tipo di certificati facendo ore ed ore di fila. La Fortuna è in debito con lui, tanto che nell’arco di poche ore bussa due volte alla sua porta; ma come sempre succede ai poveri le due fortune si elidono a vicenda. Ha accettato i pochi denari che un tal marchese è disposto a versargli perché legittimi la posizione di un giovanotto, figlio naturale, riconoscendolo come figlio suo: ma dovrà rinunciare ai milioni di un’eredità (che arriva dall’America, come al solito), la quale andrà proprio al giovanotto che lui ha riconosciuto come figlio. Giovanni è povero e ignorante. Si fa spiegare il codice penale e fa la sua scelta. Andrà in carcere per aver dichiarato il falso, ma quando uscirà troverà i milioni ad aspettarlo. Del resto, che cos’è il carcere di fronte alla vita che lui ha condotto fino ad ora?
“… molto peggio di un carcere: letto duro; un padrone di casa più carogna di un secondino; un finestrone che mai è riuscito a fermare il caldo d’estate, né il vento d’inverno … la miseria che genera il dissidio in famiglia! No, meglio andare in galera … ma da milionario … perché il vero carcere è la miseria!…”

Per info e prenotazioni:
www.piccoloteatroalborgo.it
piccoloteatroalborgo@tiscalinet.it
Tel: 3475492318

Costo biglietti:
intero € 5,00
ridotto (ragazzi fino a 12 anni) € 3,00